logoguidohome
unnamed

Problemi con l'arredamento? Ti aiutiamo noi !

guidoHOME

downloadunnamedprogetto-interni-buccinasco-604x270

Casa non è dove vivi, ma dove ti capiscono. (Christian Morgenstern)

nastuh-abootalebi-JdcJn85xD2k-unsplash1alberto-castillo-q-mx4mSkK9zeo-unsplash1Showroom-1Showroom-2

B A C H E C A

Idee, progetti, tendenze, ispirazioni. Abbiamo inteso questo spazio non solo come luogo dove discutere di arredamento e interior design bensi' come un contenitore di idee e progetti. Qui vogliamo presentarvi , oltre che i progetti che piu' ci hanno colpito o che abbiamo realizzato, anche idee, tendenze, ispirazioni. Un luogo virtuale aperto a tutti quelli che vorranno partecipare o che ci ispireranno.

5535560stock-vector-drafting-tools
794335381035040544785687923501477505531904n

ISPIRAZIONI

Guida alla scelta

della cucina

 

 

 

elettrodomestici

piani

materiali

progetti in liberta'

Lultimo articolo 

del nostro BLOG

Vi presentiamo alcuni fra i progetti che piu' ci hanno colpito

durante quest'ultimo anno.

doimo-cucine
vasche-integrate-stratificate

HPL Stratificato Il futuro del top

per cucina e bagno

Progettiamo il futuro

Interior designer: mission e principi

Un interior designer è una figura creativa che si occupa della progettazione e dello sviluppo di spazi interni. Il suo lavoro nasce dal desiderio di creare un certo tipo di experience per le persone che percepiranno lo spazio da lui progettato. Oggi l'interior designer e' diventato una figura poliedrica, multisettoriale. Da arredatore si e' dovuta specializzare in dicersi altri settori. Basta pensare alle automazioni ( quindi alla domotica), agli studi sul colore o al feng shui. Ma non solo: le recenti normative in campo di efficentamento energetico o di bonus fiscli relativi alle ristrutturazioni hanno obbligato, di fatto, questa figura a specializzarsi in settori che normalmente non le appartenevano o che richiedevano un professionista ad hoc.Molti pensano di poterne fare a meno e di tagliare i costi ma, in realtà, rivolgendosi a questo professionista, a fronte di una piccola spesa aggiuntiva, si finisce per risparmiare su moltissimi fronti. Questo perché l'arredatore d'interni, ben più di qualunque artigiano di lunga esperienza, sa come ottimizzare al meglio gli spazi e conosce materiali che, a parità di resa estetica, costano meno. Ma non solo, l'interior designer sa anche, più in generale, come progettare una ristrutturazione lungimirante (nel senso che poi farà risparmiare denaro in termini di arredo) e si occupa di supervisionare le varie fasi dei lavori affinché il risultato finale sia esattamente come pensato.

Dunque: cosa fa un interior design? Abbiamo provato a dare una definizione...L'interior designer è, al contempo, l'artista e l'alchimista degli interni ovvero colui che, con un progetto, riesce a fondere estetica, gusto e praticità nel rispetto del budget; un professionista, sempre aggiornato che, con stile, gusto e buon senso, valuta il giusto dimensionamento degli arredi, fa rispettare gli spazi di passaggio, abbatte barriere architettoniche, assicura l'isolamento acustico e termico della casa, armonizza gli spazi pieni e vuoti e trova la sintesi perfetta tra comfort e consumi energetici.

I mutamenti che questa figura ha dovuto subire negli anni, come abbiamo visto sopra, sono di quindi natura tecnica. Ma non solo. Quante volte da acquirente ci si e' sentiti dire " il gusto e' una cosa personale ". E forse in parte e' vero. Le scelte estetiche di ognuno di noi derivano oltre che dalla propria condizione sociale anche dalla propria condizione culturale. Ma non solo da questo. Cosa impone una scelta estetica rispetto ad un'altra? Altri fattori influenzano scelte estetiche nel campo dell'architettura e dell'arredamento. Il budget, il contesto paesaggistico, la funzione degli ambienti. Diversi contesti necessiteranno di scelte diverse. Si pensi ad una abitazione situata in un contesto di montagna... notevole importanza rivestira' la scelta dell'impianto di riscaldamento. Ed attorno ad esso dovra' ruotare tutto il resto della progettazione. Ecco quindi che le nostre case si evolvono costantemente, giorno dopo giorno infatti cerchiamo di renderle più efficienti, più smart installando in esse impianti e sistemi volti a facilitare il controllo e la gestione del nostro Habitat, nel farlo scegliamo spesso tecnologie che sfruttano energie rinnovabili e materiali ecosolidali a scarso impatto ambientale.
Si sta lentamente delineando dunque un nuovo concetto di abitazione, progettata in funzione del comfort abitativo e del rispetto dell'ambiente circostante. Ecco che quindi il Designer d'Interni diventa una figura che prescinde dalle scelte puramente estetiche. Una figura di supporto e di azione. Oggi piu' che mai indispensabile.

benvenuto-autunno-instagram-postcasa-autunno-stile-arredamento-2living-room-920x518cioccolata-e-camino-1

Benvenuto OTTOBRE

Voglia di stare a casa: non è sindrome della capanna, ma rifiuto della vita frenetica.

Meno voglia di uscire, anche se adesso è possibile. Per molti, è il desiderio di una vita dai ritmi meno frenetici, più a misura d'uomo

Per molti è stato così, un senso di smarrimento li ha pervasi all'idea di riappropriarsi della libertà di movimento, ma perché? Si è sentito parlare spesso della “Sindrome della capanna” caratterizzata da ansia, malinconia e demotivazione, o semplicemente dalla voglia di non modificare lo status quo, ossia restarsene tranquilli e protetti in casa.

Questa sindrome, generalmente associata alla paura di abbandonare un luogo sicuro, allo stato attuale può essere interpretata come una vera e propria reazione fobica al virus, scatenata da un evento traumatico, ma destinata gradualmente ad attenuarsi, fino a scomparire.

La riflessione ulteriore che ci sprona a fare è legata anche ai ritmi frenetici della vita moderna. Prima del Coronavirus, infatti, tutti eravamo immersi in un turbinio di emozioni e attività senza sosta, o quasi, che spesso ci allontanavo dagli affetti più cari.

La mancanza di tempo era il leitmotiv delle nostre giornate. E poi arriva la pandemia e con essa la paura sì, ma anche la restituzione di un elemento della nostra vita quasi dimenticato: la lentezza. Con il lockdown abbiamo ritrovato il piacere di tutte quelle attività che venivano rimandate, riscoprendole, grazie a ritmi più umani.

E quando finalmente la morsa dell'isolamento è stata allentata, ecco che l'idea di ricominciare con la vita di prima non alletta più. Quasi una sorta di nuova consapevolezza, e non la sindrome della capanna.

In molti adesso si domandano se le vite frenetiche, ansiose e iper-produttive sono ancora, davvero, quello che desiderano.

È forse l'alba di una nuova normalità?

doimo-cucine-ext.jpg
screenshot-2020-10-1110-57-20-183-1

Il sistema All-around D di Doimo Cucine

Doimo Cucine presenta un nuovo percorso nel mondo della casa.La meta sono ambienti in sintonia con il personale viaggio di chi li vive.
Il mezzo è All-arounD, sistema che soddisfa ogni esigenza di cucine contemporanee componibili.
Dà l’addio alle collezioni attraverso la trasversalità.
Destinazione: un mondo completo, versatile, All-arounD, che inizia con la “A” di Aspen ( uno dei modelli di punta della Doimo Cucine ), e le sue peculiarità sostenibili, e finisce con la “D” di dimensioni (23, 20 e 12 mm).
Scelto lo spessore dell’anta o la sua tipologia, il gusto del cliente guida fra i materiali sino a definire la sua, personale, cucina. Un progetto sartoriale che cancella la vecchia impostazione della scelta del prodotto "per modello"

toa-heftiba-4t81MKvPd8-unsplash

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER‚Äč

Per ulteriori informazioni lasciaci la tua mail e rimani aggiornato

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder